AMBIENT MEDIA: The successful media?

Negli ultimi  10 anni a questa parte, chi più chi meno, ci sarà capitato di  imbattutterci in una pubblicità del tutto particolare, non convenzionale con cui queste strane entità chiamate brand vogliono comunicare a noi.

Trattasi dell’ambient media ovvero del trasformare un touch point in un media. E’ così che nel nostro percorso quotidiano, durante la spesa, nei luoghi che frequentiamo, ogni oggetto alla nostra attenzione può trasformarsi in media che veicola il messaggio di marca.

Recentemente la scelta dell’utilizzo di questo tipo di pubblicità si è moltiplicata poichè ha permesso di raggiungere con  più facilità l’attore/consumatore di riferimento sorprendendolo e spesso divertendolo; ha oltretutto permesso al brand di insediarsi nella  sua mente e eventualmente di reiterarne il ricordo (accantonando l’ottica del push a tutti i costi).

Un bellissimo esempio proviene dal Canada,dall’agenzia Rethink .Per promuovere i corsi di pasticceria il Pastry training centre si è affidata a un’idea originale: una lezione gratis di pasticceria su carta da forno.

via

Informazioni su Curl Jam

Southern italian, vegetarian, couchsurfer. I love live music, good food and german philosophy. Curious by instinct, Strategic Planner by nature. Vedi tutti gli articoli di Curl Jam

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: