Archivi categoria: Life & style

Gucci and Fiat 500 got married (again)

A unique experiment for a fine -looking italian couple.

 

via

Annunci

Milk,please!

Have you ever realized , being home, that you need something , but you don’t have time to go out or you can’t just reach the nearest supermarket? With Milk, please!  now you can be delivered at home exactly what you need and earn from it.

Milk, please! it’s a service accessible from the web, smartphone and special in store corner. You can send a request to other users in the same area and they can accept and deliver the items .

While purchasing, someone views your request, if he finds it right, he can purchase for you.

Your grocery shopping will come home, while the system handles the online payment and compensates  those who deliver your items.

http://www.milkplease.it/

 

 


Neurowear 脳波で動く猫

What about a brand new frontier of neurocommunication?

“Neurowear” is the name of  a project that develops  fashion items and gadgets
using brain waves and other biosensors with “Augumented Human Body”.
The first project is called “Necomimi” (脳波で動く猫耳), but they are planning to development various items.

Thank you very much @Kremino for this great suggestion


GIFTEE: in Japan real-world gifts sent via Twitter

It’s been several years since we first saw the emergence of real-world gifting capabilities for online friends, and it appears the trend is still going strong. After beginning in the Facebook realm, though, we’re now seeing the gift-minded offerings move to Twitter as well — now with Japanese Giftee. Currently in beta, Giftee is an online service that lets users send small “thank you” gifts via Twitter. Gift-givers begin by registering on the Giftee site and indicating the Twitter ID of the recipient they have in mind. They then choose a gift from among Giftee’s myriad of options — currently limited to the offerings from select shops in Japan — and then type a message and pay by credit card. A gift tweet is then sent via Twitter to the recipient, who logs into the microblogging service to redeem it. Donations can also be made via Giftee to Red Cross Japan and other causes. With benefits for users, merchants and the sites that make the gifting possible, it’s no wonder Giftee and others of its kind keep appearing. Time to launch something similar for all those who tweet in your part of the world? (Related: Buying drinks for friends via email, SMS or Facebook — Curated recommendations help customers choose the perfect gift — Swapping content for a tweet or Facebook mention.)

Website: http://www.giftee.co

Contact: info@giftee.co

Spotted by: Katharina Kieck

taken from SPRINGWISE


Coca Cola goes fashion

Coca-Cola & Daft Punk : Due bottiglie di oro e argento  incluse in un pacchetto che rende omaggio alle famose maschere del gruppo. Il box sarà disponibile in edizione limitata esclusivamente da Colette a partire dal 28 marzo. In aggiunta a queste bottiglie, i Daft Punk hanno anche previsto un oggetto speciale che sarà presentato a maggio sul sito Daftcoke.com.

Mentre le bottiglie in edizione limitata della Coca-Cola & Daft Punk arrivano tra qualche giorno, Karl Lagerfeld firma una nuova serie di bottiglie per la versione light della famosa bevanda americana.

Piuttosto che una sola bottiglia, come nel 2009, il creatore ha dichiarato: “Amo questa bottiglia, ma è tempo di fare altro. Infatti ho intenzione di farne tre!”

Quindi non una ma tre bottiglie che sono previste per aprile 2011. Righe, pois e stelle, sempre con un tocco di rosa e, naturalmente, la figura di Karl Lagerfeld.

via Minutebuzz


The Bicycle library

LONDRA: Immaginate una biblioteca dove al posto dei libri ci siano delle biciclette. Alcune sono lì per pura esposizione, altre si possono portare a casa per un massimo di 10 giorni, le altre si possono acquistare direttamente, una volta individuata la tua bici.

La ‘Biblioteca delle bici’ –

The biclycle library è un accattivante nuovo concetto educativo, che permette di testare una varietà di biciclette, ciascuna progettata per soddisfare ogni tipo di esigenza della vita quotidiana ‘ cittadina ‘. Sia facendosi un semplice giro all’interno o cercando consigli e informazioni all’interno di file e libri, o ancora, fissando un appuntamento con il ‘Librarian’, è qui che si può conoscere quale bicicletta è fatta apposta per la tua routine quotidiana senza auto. Si possono provare le biciclette su una pista di prova dedicata, al coperto  o su pista da pioggia o sole. Se sei soddisfatto della tua scelta, allora potrai portare via la bici per giorni, per ‘integrarla’ nella tua vita quotidiana. Se si adatta alle tue esigenze, allora sarà possibile acquistare la bici direttamente dal produttore a casa tua.

Sempre più persone scelgono di muoversi in bici per tutto l’anno. Vi è infatti una rinascita dell’uso delle bici e del design che nasce soprattutto dalla necessità di  proteggere l’ambiente dalle sostanze inquinanti nocive, per risparmiare denaro, diventare più attivi, o addirittura battere il traffico e andare da A a B più velocemente. Un giorno, e, ancora una volta (100 anni dopo!) ci saranno molte più bici che auto sulle strade delle nostre città. Le imprese dovranno soddisfare le necessità specifiche di ogni persona, essere adatte ad ogni occasione, per il pendolare o per il tempo libero,  per il trasporto di tutta la famiglia o addiruttura per un trasloco.

In attesa di un’invasione di bici nelle nostre città..

ENG version here


Next station…individuals

Le grandi città vivono di un jam costante. Non importa se ci si sposta in una Porsche o in una Seat Panda. In entrambi i casi si arriverà tardi a destinazione. Se poi l’obiettivo è quello di tirarsi fuori dal traffico, la metropolitana è il mezzo di trasporto perfetto, è il mezzo urbano più rapido ed economico,quello dove non si creano mai ingorghi. Qualcosa di simile accade alla pubblicità: i percorsi tradizionali sono saturi. C’è un solo modo per uscirne: la scoperta di nuovi collegamenti per raggiungere il pubblico prima della concorrenza.

Così, tre professionisti del mondo della comunicazione hanno creato uno strumento che si propone di aiutare coloro che devono affrontare quotidianamente la sfida dei brand con il pubblico. Lo strumento si chiama Adtrend Map e i creatori sono Rafael Olano (Loft & Co), Joan Alvares (Poko) e Juan Pablo Sánchez (Asmalljob). Prendendo la metropolitana di Barcellona come punto di riferimento e mettendo la persona al centro, la mappa che hanno creato si articola in quattro linee di interconnessione che guidano il brand sulla giusta rotta verso l’obiettivo.

Ogni linea corrisponde ad uno dei quattro principi fondamentali che disciplinano la nuova comunicazione: affrontare i consumatori in luoghi inaspettati ( linea street), comunicare il messaggio “sostenibile” (linea green), convertire il messaggio in un ‘meme’ (linea viral ) costruire esperienze di marca (linea experience).

Green. Sempre più marche associano ai loro messaggi di prodotto un messaggio ‘ecofriendly‘. Sostenibilità non è più una semplice promessa di alcuni bensì una promessa redditizia per tutti. Nella nuova era di eco-nomia (ovvero dell’economia ‘eco’), dove i consumatori considerano sempre più il rispetto dell’ambiente nelle loro decisioni d’acquisto (green deal), emergono nuove tendenze come il natural branding o l’utilizzo di  supporti realizzati in materiali naturali (icevertising, sunvertising, …). Barcellona, ​​con il suo mix di mare, monti e parchi (Park Güell, La Ciutadella, …) costituisce il luogo ottimale per il nuovo marketing verde.

Viral. Far sì che un messaggio di marca si diffonda così rapidamente e massicciamente quanto un virus. Questa è la comune aspirazione di migliaia di marchi. L’estensione dei social media e il conseguente aumento di ‘user generated content’ ha portato sempre più agenzie a prendere in considerazione il fatto virale da un punto di vista strategico con campagne a 360 ° direttamente volte alla ricerca di una ‘bomba’ su Internet e / o sui mezzi di comunicazione. Questo spiega l’aumento delle campagne teaser, media hoax o le azioni di rete di ‘spontaneità organizzata’ convocate in spazi pubblici come i flashmob.

Street. Le campagne di Street usano la città come un grande palcoscenico in cui il marchio  esce dallo schermo per andare in piazza a parlare faccia a faccia con gli individui, sia attraverso azioni di marketing in diretta con gli attori, sia con azioni di ambient marketing intervenendo sullo spazio. Questo permette di consegnare il messaggio al core target in maniera più efficace e segmentata oltre che memorabile. In breve: sorprendere il consumatore in luoghi e momenti inattesi per dar loro una storia interessante da raccontare quando si rientra a casa. E nel raccontare questa storia è presente il marchio.

Experience. In virtù del principio  ‘Make love, not the deal‘ , le imprese che aspirano a costruire brand di culto (love brands) hanno ora la sfida di offrire esperienze di vita più che una  semplice esperienza di shopping. Nell’era della cosiddetta ‘massclusivity‘, in cui il consumo è enorme, ma il consumatore è unico, nascono eventi  e media sempre più esperienziali, dove il marchio va alla ricerca della  persona piuttosto che dei consumatori, e questa persona al di là del marchio stesso,è la vera star della campagna. Nella linea dell’esperienza vi è l’aumento degli spazi effimeri di marca (pop up store),c’è il marketing degli eventi, ci sono quelle proposte in cui si mescolano pubblicità interattiva e intrattenimento (Advertainment) in un ambiente sempre più mobile dove gli advergame possono sfruttare le funzionalità di geolocalizzazione in tempo reale.

via YOROKOBU